Pellicole Impossible per Polaroid nuova emulsione

Una delle domande più frequenti che mi vengono poste è “Esistono ancora le pellicole per la mia Polaroid?”. La risposta è sempre stata “Sì le produce Impossible, ma…. devi usarle con attenzione! Devi proteggerle dalla luce altrimenti si bruciano appena escono dalla macchina, prima di vedere la foto devi aspettare una decina di minuti e non ti aspettare gli stessi colori intensi delle Polaroid originali”. Ma adesso le cose cambiano! La Impossible ha prodotto una nuova emulsione che io da buon Pioneer ho potuto testare e finalmente posso dire che le PELLICOLE POLAROID SONO FINALMENTE TORNATE!

Comparazione delle lenti delle Lomo Lc-a, Lc-a+, Lc-a+ Russian Lens

Original Lc-a vs Lc-a+ RL vs Lc-a+ chinese lens La LOMO LC-A è la macchina sulla quale Lomography ha basato la sua azienda, ma non mi dilungherò su questo aspetto in quanto potete trovare tutti i dettagli storici sul loro sito. Ciò che ci interessa è che inizialmente la Lomo Lc-a è stata prodotta in Russia fino al 2005 quando la produzione è stata interrotta. Lomography a quel punto ha preso in mano la situazione è ha iniziato a far produrre nuovamente la macchina in Cina. Inizialmente tutte le macchine avevano la lente prodotta ancora dalla industria russa originale, ma infine anche […]

Addio Polaroid Time Zero!

La Polaroid con la sigla SX-70 oltre a nominare quella che, a mio parere, è la più bella macchina fotografica di sempre, ha identificato una delle più rivoluzionarie pellicole! Fino al 1972 le pellicole istantanee erano solo di tipo “peel-apart” ovvero quelle che una volta scattate si devono estrarre a mano dalla macchina, si deve attendere qualche minuto e poi si può finalmente “staccare” la foto vera e propria dal negativo. Durante tutto questo processo l’immagine non è visibile al fotografo fino al “distacco”, inoltre ci si ritrova con un pò di carta impiastricciata di prodotti chimici di cui bisogna […]

Recensione Lomography Spinner Motorizer e Chronotopic Anamorphosis

In un recente post ho recensito la Lomography Spinner 360 e ne sono rimasto molto soddisfatto. Tra i pochi punti negativi c’è quello di non poter scattare in interni e di sera. Per superare questo limite la Lomography ha presentato nel suo shop il Motorizer: un accessorio che permette di allungare il tempo di esposizione relativo della Spinner dallo standard 1/250 a 1/4 di secondo. L’accessorio costa 149 euro, che non sono pochi, ma sembrerebbe che l’elevato prezzo sia dovuto a una tiratura piuttosto limitata in quanto non è un apparecchio che interessa un grande pubblico.

Addio Polaroid i-Zone!

Tra le tante versioni che la Polaroid ha prodotto nella sua attività l’i-Zone è una delle più curiose. Probabilmente orientata a un target giovanile le Polaroid i-Zone sono (o meglio, erano) delle mini istantanee adesive di 24×36 millimetri! Oggi sarebbero perfette per i Moleskinesi ma purtroppo la loro produzione è stata interrotta un bel pò di tempo fa e dubito che Impossible decida di reimmetterle sul mercato. Quindi questo post più che una recensione o manuale di istruzioni è un vero e proprio addio all’i-Zone in quanto nel giro di 1 o 2 anni sarà praticamente impossibile trovare pellicole funzionanti.

Recensione Lomography Spinner 360

La Spinner 360 è una delle più recenti creazioni di Lomography. La sua particolarità sta nel poter riprendere panorami di 360 gradi, cosa che normalmente è possibile fare solo congiungendo più scatti con dei software. La scatola, nella migliore tradizione Lomography, è molto sfiziosa e contiene, oltre alla macchina, il manuale, alcuni esempi di stampa, un poster, il copriobiettivo (anche se è difficile parlare di “obiettivo”) e un “elastico” di riserva. Sinceramente invece del poster e degli esempi di stampa avrei preferito l’inclusione di una pellicola.

Comando a pedale per reflex

I blogger che creano tutorial sanno bene che molto volte si avrebbe voglia di avere una terza mano per potersi scattare le foto mentre si fa altro. Per ovviare al problema mi sono creato per la mia fotocamera digitale reflex Nikon D5100 un comando a pedale.